Per consulenze professionali: consulenze@marinobaccarini.it
Share on Facebook1Share on LinkedIn2Share on Google+0Tweet about this on TwitterBuffer this pageEmail this to someone

immagini di bancarella al mercato - Marino Baccarini

Web marketing e Social media marketing hanno decretato definitivamente la morte del marketing tradizionale?

Un passo dell’intervista pubblicata il 16 maggio scorso da L’Espresso a David Shing, “digital prophet” per Aol.com definisce i tempi attuali in modo disarmante.

[…i brand trovano ancora oggi addirittura confortante spendere la maggior parte del proprio budget investendo nei media tradizionali. Si vede che hanno bisogno di credere che questa strategia funzioni ancora.]

Ho evidenziato il termine confortante perchè secondo me esprime un atteggiamento “tipico” di moltissime aziende. E non posso aggiungere “solo italiane” perchè se lo dice lui, vuol dire che vale per tutto il mondo e, a questo punto, non più solo occidentale.

Già, confortante. E’ la comfort zone dalla quale in troppi hanno “ancora oggi” paura di uscire. Perchè?

  1. Perchè tutto va troppo velecemente e non c’è tempo di capire in nuovi media?
  2. Troppi consulenti o presunti tali cercano di trarre profitto dall’ “analfabetismo digitale” dei clienti?
  3. Servono investimenti troppo grandi che le PMI non possono permettersi?

Quale altra ragione conosci che secondo te spinge le aziende a restare nella comfort zone del marketing tradizionale?


 

Marino Baccarini

Sono un consulente in Comunicazione Aziendale, Web marketing e Social Media Marketing. Aiuto le imprese a creare relazioni con le persone, utilizzando gli strumenti della comunicazione digitale e della comunicazione tradizionale

Ciao, aggiungi il tuo commento al post.

Leggi articolo precedente:
Gestione del tempo e Personal Branding

Gestione del tempo: perché è importante la continuità? Perché è importante svolgere un'attività con costanza e secondo il calendario che...

Chiudi