Per consulenze professionali: consulenze@marinobaccarini.it

Scegliere il nome di prodotto - Imprenditore che pensa.

Scegliere il nome di un prodotto o di un’azienda può essere facile, costare poco o niente oppure trasformarsi in un completo disastro, anche finanziario.

Per spiegartelo meglio ti racconto una brevissima storia vera.

Scegliere il nome di prodotto: quando non serve un consulente di naming.

Un’azienda artigianale italiana che realizza articoli per uno sport molto esclusivo, per un numero limitato di clienti però sparsi per tutto il mondo, deve decidere quale nome dare a un prodotto la cui peculiarità è di avere una impugnatura “sicura”; quello della concorrenza ha la presa meno sicura.

L’azienda decide di provare la soluzione fai-da-te.

Vengono provate varie soluzioni e fatte ricerche in lingue straniere. Alla fine qualcuno pensa che, avendo clienti in tutto il mondo un nome in inglese serva anche a dare prestigio e grinta e propone “Sure Grip“, che in inglese significa appunto, tenuta sicura, impugnatura sicura, presa sicura.

Un nome di prodotto che calza perfettamente e adattissimo ai clienti anglofoni. È un nome anche semplice da ricordare; i clienti che parlano altre lingue capiranno subito di che cosa si tratta.

Tutti entusiasti dell’idea: massima resa, minima spesa. Anzi, in questo caso, zero spese, dato che l’idea è venuta a un dipendente. Niente consulente di naming, nessun tipo di ricerca su potenziali significati dannosi, nessun controllo sull’esistenza del nome o di marchio registrato; perciò un bel risparmio di tempo e denaro.

Un classico su come non sia necessario investire denaro nella creazione di un nome di prodotto o aziendale; con un po’ di pazienza si possono risparmiare un sacco di soldi e fare tutto da soli. Anche cercando su Internet.

Non fa una piega.

Un consiglio su come scegliere il nome di un prodotto venduto su mercati esteri.

Prima di personalizzare il prodotto, investire denaro in azioni di marketing, fiere, promozioni e creare un sito web dedicato al prodotto, assicurati che quel nome non sia già usato da un’altra azienda o per un altro prodotto, simile oppure anche completamente diverso.

Il nome che hai scelto potrebbe averlo usato un concorrente, oppure il leader di un mercato lontanissimo dal tuo che, però, è talmente famoso, da aver generato il “sinonimo” di uno specifico prodotto o servizio.

Mi spiego meglio. Hai presente i “marchionimi” come attaccatutto, autogrill, pagine gialle, salvavita, televideo, pennarello, piumone, ecc.?

I marchionimi sono nomi commerciali, cioè nomi di prodotti oppure delle aziende che li producono, diventati di uso così comune da essere usati per identificare prodotti, oggetti, servizi.

Per esempio: quello che tutti chiamiamo salvavita, è il marchio registrato “Salvavita”, un interruttore differenziale costruito e brevettato nel 1965 dalla Bticino S.p.A.

In un caso simile, tu avresti buttato denaro per promuovere un prodotto sui mercati internazionali che tutti penseranno sia un’altra cosa! E rischiato cause legali.

Perciò, la prossima volta che vuoi aprire un sito o un e-commerce multilingue oppure ti serve il nome per un prodotto o servizio che venderai su mercati esteri, chiedi un parere professionale a un consulente di naming: risparmierai grattacapi, il tuo tempo e i tuoi soldi . Potresti perfino scoprire che il dominio che ti hanno consigliato assomiglia a quello di un sito per adulti! Non è la prima volta.

rotelle per pattini - Scegliere il nome di prodotto - il caso Presa Sicura

Com’è finita la storia del Sure Grip?

L’azienda ha dovuto cambiare nome e piangere sul latte versato oltre che sui soldi buttati, perché se cerchi Sure Grip su Google, sia nei risultati sia nelle immagini, troverai montagne di fotografie e siti che parlano di … rotelle per pattini!

Il tipico caso di un nome commerciale che diventa o quasi, sinonimo di uno specifico prodotto o servizio.

Marino Baccarini

Sono un consulente in Comunicazione Aziendale, Web Marketing e Social Media Marketing. Aiuto le imprese a creare relazioni con le persone, utilizzando gli strumenti della comunicazione digitale e della comunicazione tradizionale.

Ciao, aggiungi il tuo commento al post.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Immagini che rappresentano la libertà: quali scegliere.

Se io dovessi usare delle immagini per indicare la libertà, prima di tutto cercherei di rispondere alla seguente domanda: Quale...

Chiudi