skip to Main Content
Consulente in Comunicazione Aziendale, Web Marketing, Social Media Marketing

Il Marketing Consapevole esiste?

Marketing Consapevole. Cos’è? Come Funziona? Esiste? - Impiegati Che Meditano In Ufficio

Condividi questo articolo

Questo post e tutti quelli sul Marketing Consapevole sono dedicati agli imprenditori di ogni genere, a chi possiede un’azienda, un’attività commerciale: un’impresa con la partita iva insomma. Che sia una ditta individuale o una S.p.A. ci tengo a fare questa precisazione perché credo sia molto importante iniziare a fare chiarezza sul tema del Marketing Consapevole perché ho notato che sta cominciando ad apparire sempre più spesso su Google ed è giusto che le imprese siano informate su che cos’è, su come funziona e, soprattutto, se esiste veramente. Dunque, voglio iniziare rispondendo all’ultima domanda ma anche la più rilevante.

Marketing Consapevole: esiste veramente?

Senza tirarla per le lunghe ti dico subito che secondo me il Marketing Consapevole non esiste e adesso spiego i motivi.

Motivo nr. 1

Il termine consapevole è un aggettivo e significa “cosciente o informato di un fatto o di una situazione (e dei loro possibili sviluppi): sono pienamente consapevole dell’impegno che ho preso; si richiede al cittadino un comportamento più consapevole.” Questa è la definizione del Devoto-Oli, uno dei migliori vocabolari della lingua italiana – così nessuno potrà affermare che ho inventato una definizione per sostenere una tesi bislacca.

Come certamente sai esistono diverse tipologie di marketing costruite dalla parola “marketing” alla quale viene appiccicato un aggettivo per distinguere un tipo di marketing dagli altri.

Ad esempio esistono il Marketing Digitale e il Web Marketing, sovente, sbagliando, usati come sinonimi. Infatti, il primo comprende tutte le attività di marketing che utilizzano un dispositivo elettronico o Internet. Le aziende sfruttano canali digitali come motori di ricerca, social media, e-mail e altri siti Web per connettersi con i clienti attuali e potenziali. Quindi anche il Web Marketing è una parte del Marketing Digitale. Diversamente dal primo, Il Web Marketing comprende un’ampia categoria di mezzi o canali pubblicitari. ma generalmente coinvolge qualsiasi attività di marketing condotta online.

Infatti il Web Marketing comprende il Display Advertising, il Search Engine Marketing o SEM, la Search Engine Optimization o SEO, il Social Media Marketing anche questo è divenuto sempre più una branca del Web Marketing che richiede competenze specifiche per cui si tende a considerarla una forma di marketing a parte, l’Email Marketing, ecc.

Se vuoi sapere cosa pensano del marketing i marketing manager italiani intervistati su LinkedIn leggi le 18 definizioni di marketing che ho raccolto.


L’idea di marketing consapevole mi ricorda le scatole vuote che da piccolo ricoprivo di carta colorata e fiocchi rossi e che mettevo sotto l’albero di Natale per creare la sensazione che ci fossero molti più regali.

Motivo nr. 2

Il termine consapevolezza, invece, indica lo stato in cui si trova un individuo, lo stato di coscienza; la consapevolezza della propria esistenza, delle proprie sensazioni corporee, dei pensieri, di ogni cosa presente nell’ambiente che lo circonda, ecc. … Consapevolezza di qualcosa per quello che è; conoscenza di se stessi,  coscienza di quando si compiono azioni che avranno conseguenze negative, coscienza di fare del male a se stessi o ad altri, coscienza di commettere degli errori o di comportarsi in modo da generare esperienze insoddisfacenti o dolorose.

Mi pare quindi che mettere insieme il marketing e la consapevolezza sia un’azzardo che, personalmente ha generato l’obbrobrio del “Marketing Consapevole”.

Qualche esempio aiuterà ad inquadrare meglio il termine nel contesto della vita di tutti noi.

“È il caso della consapevolezza del rischio, che non frena ma rende accorti; della consapevolezza delle proprie capacità, che orienta ed entusiasma; della consapevolezza del dolore, che rende compassionevoli e gentili; della consapevolezza di essere amati, che rende invulnerabili.”

Quindi il Marketing Consapevole non esiste, ma su Google potresti trovare una versione inglese che, secondo me è la fonte da cui è nato il Marketing Consapevole, ovvero il Mindful Marketing.

Tuttavia non possiamo associare l’aggettivo consapevole alla parola marketing perché il marketing non è una persona, è “un processo sociale e manageriale attraverso il quale individui e gruppi ottengono ciò che vogliono e di cui hanno bisogno creando, offrendo e scambiando prodotti di valore con gli altri.” secondo Philip Kotler.

La prossima volta che scriverò di Mindful Marketing sarà per dimostrare che anche quello non esiste, è il solito giocattolo per attirare l’attenzione degli imprenditori dell’ultima ora, da parte di quei bei figurini con la parlantina da venditore porta a porta che se non cercano di infinocchiare qualcuno ogni giorno con un eloquio infarcito di anglicisismi e neologismi non si sentono realizzati.

Purtroppo il Mindful Marketing è sempre più associato a termini come sostenibilità, economia verde, ambiente, tutela ambientale, visione sistemica del mercato, innovazione sostenibile e cento altri termini che non hanno nulla a che spartire con il Marketing Consapevole, che nei prossimi post dimostrerò una volta di più che una roba inventata.

Di certo, ciò che esiste, al contrario è un modello di azienda che io chiamo Azienda Socialmente Impegnata o A.S.I., oppure Impresa Socialmente Responsabile all’interno della quale è possibile ed auspicabile mettere in pratica regole e comportamenti che potremmo definire “consapevoli”.

Ma di questo scriverò più in dettaglio nei prossimi articoli perché la questione mi interessa molto e voglio che gli imprenditori, i titolari d’azienda, i commercianti, i dipendenti capiscano di più sull’argomento . Quindi torna a visitare il blog un po’ più spesso oppure seguimi sui canali social dove promuovo la pubblicazione dei nuovi post.

Se invece vuoi essere fra i primi a ricevere notizia dei nuovi post iscriviti al blog usando il piccolo form in alto a sinitra di questa pagina.

Marino Baccarini

Marino Baccarini

Sono un consulente in Comunicazione Aziendale, Web marketing e Social Media Marketing.

Offro le mie competenze ad aziende e professionisti che desiderano creare relazioni con potenziali clienti per incrementare le vendite impiegando i mezzi della comunicazione crossmediale, il Web Marketing ed il Social Media Marketing.

Il mio interesse primario è diffondere la pratica della Mindfulness nelle aziende e invitare le imprese a trasformarsi in Aziende Socialmente Impegnate (non è la stessa cosa del protocollo CSR).

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top